La Conversione si può spiegare come il punto in cui il destinatario di un messaggio di marketing compie un’azione desiderata. In altre parole, la conversione è semplicemente far sì che qualcuno risponda alla vostra richiesta di azione e deve essere misurabile.

Far aprire una e-mail a qualcuno è una conversione. Fargli fare clic sul link di chiamata ad un’azione all’interno di quella e-mail è un’altra conversione. Andare alla landing page e compilare un modulo di registrazione per leggere il tuo contenuto è una conversione. E, naturalmente, acquistare il tuo prodotto è la conversione definitiva.

 

Conversione

 

Per gli esperti di marketing, la conversione può essere relativamente veloce e semplice. Un possibile cliente scansiona un codice QR per ottenere un coupon (questa è effettivamente già una conversione), e poi va immediatamente al ristorante per ottenere le sue patatine fritte gratuite con un hamburger e l’acquisto di una bibita analcolica, che è in realtà la conversione a cui si è puntato nella strategia di marketing.

Nella vendita B2B più lunga e complessa, è necessaria una serie costante di piccole conversioni. È necessario impegnarsi con l’invio di e-mail di nutrimento, sull’ottimizzazione del sito web, sull’interazione con i clienti fidelizzati sui social media e focalizzare l’attenzione su azioni verso i dispositivi mobile.

L’utilizzo di Call To Action come ‘Acquista ora‘ o ‘Scarica il PDF‘ o ‘Iscriviti alla Newsletter‘ ti aiuterà a convincere gli utenti a intraprendere azioni favorevoli in modo più immediato, trasformandosi in conversione. Inoltre, potresti offrire incentivi per convincere maggiormente i clienti a fare quella determinata azione.

Il tono che usi, il modo in cui presenti le tue offerte o l’inserimento di scadenze, decidono tutti di creare una sorta di urgenza che influisce e porta a intraprendere azioni immediate. È possibile creare una scarsità di tempo o di quantità per convincere gli acquirenti a optare per acquisti immediati.

« Back to Glossary Index