In parole povere, un lead è un individuo o un’organizzazione con un interesse in ciò che vendi. L’interesse si esprime attraverso la condivisione di informazioni di contatto, come un e-mail, un numero di telefono o anche un collegamento sui social media.

Lead

 

Non importa come si definisce un lead, l’obiettivo del business è sempre lo stesso ed è uno solo: aumentare le entrate. Nonostante questo, non bisogna smettere di generare lead anche se non perfettamente qualificati per le vendite, perchè un lead interessato a un Lead Magnet potrebbe essere in futuro, anche se non immediato, all’acquisto.

Definire il lead ideale

Puoi capirlo seguendo i tuoi dati passati e ponendoti la domanda su quale tipo di cliente riesci a intercettare più spesso. Puoi comprenderlo da dati demografici, geografici e di comportamento. I canali di Lead Generation sono una parte importante, come per esempio LinkedIn, che ti permetterà di farti trovare lead più prossimi al tuo lead ideale.

I tre step e le loro differenze

Lead: Questa è la prima fase dove una persona che può essere catturata per trasformarsi in un’opportunità di business in futuro. I marketer generano lead su base regolare e li forniscono al team di vendita.

Contact: La seconda fase. Un lead è considerato un contatto quando inizia una comunicazione diretta a due vie. Quindi, quando il lead esprime interesse e il venditore lo segue attivamente, diventa un contatto. Un contatto può anche essere un vecchio cliente, o un amico che è in grado di influenzare la decisione di acquisto del target della tua azienda.

Opportunity: La fase avanzata del contatto. Come suggerisce il nome, un addetto alle vendite vede l’opportunità della vendita. Qui, le discussioni sono nella fase finale, su prezzi, condizioni di servizio, valutazione dei concorrenti, ecc.

« Back to Glossary Index